Lenticchie fredde al limone e origano

Lenticchie fredde al limone e origano
 
Piatto povero allo stesso tempo ricco di gusto, ottimo da preparare in estate come piatto unico da accompagnare con crostini di pane casereccio:
             lenticchie della Valle di Erice  gr 250
             succo e scorza di mezzo limone non trattato
             olio extra vergine di oliva (nocellara del Belice)
             aceto di vino
             sale marino di Trapani IGP
             origano qb
             pepe nero qb
Una curiosità :
la lenticchia della Valle di Erice è coltivata nel terreno argilloso che il contadino non irriga, il frutto è piccolino e ricorda nella forma e nel gusto la lenticchia di Pantelleria.
Caratteristica è la coltivazione che avviene rigorosamente senza diserbo chimico ..un prodotto come natura crea !
A Palermo naturalmente alla salumeria della mia famiglia ha un posto d’onore assieme ai suoi cugini ceci della Valle di Erice.
Si presta a svariate ricette.
  1. Lessare le lenticchie appena 15 / 20 minuti , non lasciando cuocere troppo
  2. scolare e passare velocemente sotto il getto di acqua fredda per fermare la cottura
  3. mescolare con un filo d’olio
  4. sistemare in una pirofila e porre in frigo
  5. poco prima di servire a tavola aggiungere scorza e succo di limone ( ne basterebbe metà ma io amo eccedere in questo caso
  6. aggiungere un filo d’olio
  7. un cucchiaio di aceto di vino
  8. aggiustare di sale se occorre ( la lenticchia è saporita e non dovrebbe essere molto condita)
  9. spolverata di origano
  10. poco pepe nero macinato al momento
Una considerazione : questo è un piatto contadino e come tale non condito, nelle nostre campagne, né con zenzero né con curcuma che sicuramente aggiungono gusto e salute al piatto.
Io lo preparo all’antica senza aggiunte esotiche.. alcun dei nostri clienti mi raccontano che la radice di zenzero acquistata al nostro  negozio  piantata  nei loro giardini , ci raccontano, dicevo e ne siamo felici,  sia germogliata e da un pezzetto siano nate piantine.
Al contrario gli stessi ” coltivatori per passione” mi dicono che  piantata la radice di curcuma non è germogliata …. la curcuma presa in un altro negozio  con la scritta “prodotti bio” in bella vista .
La nostra è una salumeria che ha una ricca storia che  esprime cultura per il gusto e la qualità bio e genuina, si  distingue per la  ricca selezione tra le migliori specialità siciliane anche bio e comunque a km 0 !
I coltivatori sono certamente dilettanti e sicuramente  saranno stati commessi errori nel fallito tentativo di fare germogliare la radice o forse potrebbe dipendere dal fatto che la curcuma del biologico  potrebbe essere  stata trattata  per consentirne una lunga conservazione ?
Cogito ergo sum!
Alla prossima
Teresa Armetta
Capricciosa al Gusto Giusto!
3289888019
seguitemi anche su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *